12 novembre 2015

Heliopolis:un paradiso per naturisti felici, nascosto in un'isola del Mediterraneo

Nel primo post pubblicato su Vado altrove, avevamo citato il bel libro di José Saramago:" La ricerca dell'isola sconosciuta". Il protagonista del racconto chiede al suo sovrano un'imbarcazione per andare in cerca di un'isola sconosciuta ma il re gli replica che tutte le isole conosciute sono sulle mappe.
A.Deineka , Ragazze che corrono 1941
 Oggi con tutti i satelliti che scrutano la terra è difficile che un'isola pur remota possa sfuggire, ma è pur vero che non tutti hanno la voglia o il tempo di esplorare mappe alla ricerca di isole ignote. Lo abbiamo fatto per voi e abbiamo deciso di evitare i lunghi viaggi e rimanere nel nostro mar Mediterraneo per farvi scoprire un vero tesoro nascosto noto anche con il nome di Isole d'oro. Se non siete francesi, se non vi siete trasferiti nel sud della Francia e se non avete amici arruolati nella Marina francese, riteniamo difficile che abbiate sentito parlare dell'Arcipelago delle Hyéres note anche con il nome di Isole d'oro a causa della presenza nel loro territorio di minerali di mica che  brillano se colpiti dai raggi solari.

Dove sono le Isole Hyéres ?
Tale arcipelago composto da tre isole e un paio di isolotti disabitati è ubicato nel Mediterraneo grosso modo a metà strada tra Saint Tropez e Tolone. Le isole in questione sono Porquerolles, Port Cros e l'isola di Levante. Tutte godono di un clima eccezionale e sono frequentate per lo più da francesi amanti della natura e da chi ama il relax o semplicemente fare bagni nel suo mare cristallino o andare in bicicletta. Chi ama fare immersioni subacquee tra relitti antichi e moderni si dirige invece verso il centro immersioni della penisola di Giens.
Pubblicazione dei fratelli Durville
Porquerolle è la più grande delle isole Hyéres e benchè il 20 % dell'isola sia di proprietà privata, il restante '80 % del suo territorio è stato acquisito dallo Stato Francese e dal 1971 fa parte del Parco naturale protetto di Port Cros: qui non sono ammessi veicoli a motore e anche i fumatori sono poco graditi.
Chi sono i fratelli Durville?
Ma essendo l'isola di Levante quella di cui vogliamo parlarvi, citeremo alcuni indispensabili antefatti.
Correva l'anno 1928 e sull'isola di Platais, nella cittadina francese di Villennes sur Seine, nasceva Phisiopolis una comunità dedita al naturismo fondata dai fratelli Gaston e André Durville.I due giovani sono medici ma sono soprattutto figli di un personaggio assai eclettico: Hector Durville.
Lui era stato il fondatore di un "Ordre Eudiaque", una società spirituale avente l'obiettivo di sviluppare la personalità; fu anche il fondatore di una facoltà di Scienze Ermetiche ed era ritenuto inoltre un esperto occultista. Aveva scritto decine di pubblicazioni a carattere medico pur non avendo titoli di studio e curava i suoi pazienti con metodi originali quali l'ipnosi e la suggestione. Fu un antesignano poi, nell'uso terapeutico del magnetismo. I fratelli Durville raccolsero quindi questa eredità e acquisirono un terreno in mezzo alla Senna dove vennero venduti degli spazi e bungalow assai spartani, a numerosi adepti interessati a seguire i loro metodi, per vivere in maniera più sana, avere un'alimentazione più naturale, tutti accomunati dal comune desiderio di mantenere una perfetta forma fisica, attraverso esercizi all'aria aperta che prevedevano ovviamente la massima esposizione del corpo al sole e bagni in acqua.

Foto d'epoca di Phisiopolis
Le istituzioni di Villennes si preoccuparono ben presto però del successo di questa colonia naturista che ebbe pur nella sua spartana rusticità fino a 5000 frequentatori. Dei limiti vennero imposti per legge, impedendo così ulteriori riduzioni dell'abbigliamento. Poco tempo prima a Parigi, i due fratelli Durville, avevano aperto un l'Istituto Naturista che offriva  diversi strumenti di diagnosi e cure mediche che includevano quanto propugnato negli opuscoli da loro pubblicati e che offrivano ricette per una vita sana, lunga, felice e persino saggia.

La nascita di Heliopolis sull'isola di Levante
L'Istituto Naturista acquisirà nel 1932 circa 20 ettari di terreno sull'isola di Levante nell'arcipelago delle Hyéres e creerà le basi per una nuova colonia naturista ancora oggi esistente, che prenderà il nome di Heliopolis. Tale comunità aperta occupa solo il 10% dell'isola di Levante che comprende anche un parco naturale chiamato Les Arbousier.
Da allora i seguaci del metodo Durville sono cresciuti e ancora oggi è facile trovare  sull'isola di Levante i prosecutori dell'esperimento, gente saggia e felice quindi, che è giunta ormai alla terza generazione; alcuni offrono a pagamento i loro alloggi ormai confortevoli e tramandano la memoria storica di quei tempi pionieristici del naturismo; altri ormai residenti fissi a Levante hanno aperto ristoranti e alcuni esercizi commerciali giusto per rifornirvi di qualche spray contro le zanzare, creme protettive e originalissimi cache-sex nei colori di moda. Ormai non manca neanche un supermercato e ovviamente c'è una discoteca. Auspicabile l'acquisto di una lampadina tascabile e una mappa del cielo:infatti di stelle ne vedrete tantissime, visto che sull'isola non c'è illuminazione pubblica.
Se giungerete impreparati su quest'isola unica, ci sarà chi amabilmente vi darà delle lezioni, senza forzarvi a divenire in pochi giorni naturisti convinti. Vi spiegheranno quali sono le spiagge dove non è consentito indossare alcun indumento, dove sia invece obbligatorio e cosa si intenda per moda levantina. Gli esibizionisti sono poco apprezzati da queste parti e certi comportamenti anomali vengono sanzionati severamente; anche l'uso di macchine fotografiche sulle spiagge è ritenuto sconveniente nel caso ci siamo altri bagnanti.Troverete cercando anche un hotel, l'ufficio postale e un posto di polizia; non manca un panificio e c'è anche un delegato sindaco.
In questo documentario originale realizzato da France 3, potrete apprendere conoscendo il francese, quale sia lo spirito necessario per decidere se passarci una breve vacanza  o magari trasferirvi per sempre sull'isola di Levante.

Levante: testate la vostra predisposizione al naturismo
Un breve soggiorno sull'isola da soli o in compagnia potrà esservi utile come test,  per capire se siete predisposti al naturismo , che in ogni caso potrete praticare anche altrove. Sull'isola troverete coloro che da anni continuano a seguire la traccia ormai indelebile segnata dai fratelli Durville. Leggendo la loro biografia non si può non definirli lungimiranti sognatori e abili imprenditori del  loro tempo. Non siamo in grado oggi di appurare se anch'essi come il padre conoscessero l'arte ipnotica e il potere del magnetismo, ma quel che è certo è che ancora oggi Heliopolis attira nuovi adepti su questa isola felice dove si celebra anche messa, ma da cui ci si esercita, in una zona invalicabile dell'isola, riservata al Ministero della Difesa francese, al lancio dei missili.
 Un ultimo suggerimento: per raggiungere Levante prendete un traghetto dalla cittadina di  Lavandou, in un'ora e 15 minuti sarete a destinazione, ma rammentatevi di portare giusto quanto basta, e in caso di dubbi, quando prenotate l'alloggio chiedete ad un levantino di spiegarvi a cosa corrisponde "le minumum".


Per saperne di più sul progetto Heliopolis di seguito trovate alcuni link utili :

http://www.iledulevant.com.fr/en/
http://www.iledulevanthodie.fr/histoires.html
http://histoire.villennes.free.fr/Pages/Extension26.htm
Un video recente trasmesso dalla rete Tv M6
http://www.reseau-naturiste.org/m/videos/view/l-%C3%AEle-du-Levant-sur-M6


Nessun commento:

Posta un commento

Invia un commento sul post