31 dicembre 2013

Auguri da Vado altrove con fotoquiz di fine anno

Nell'augurare un felice anno nuovo a tutti i lettori di Vado altrove, come promesso pubblichiamo il terzo fotoquiz per chiudere l'anno con un pizzico di mistero e invitarvi a seguirci anche nel 2014.


La foto a destra è stata scattata ancora una volta nella città di San Pietroburgo. Per guadagnare il premio in palio dovrete dirci entro il 10 di gennaio 2014 cosa sia il monumento raffigurato e dove effettivamente sia ubicato.
Il premio andrà al lettore che per primo invierà la soluzione corretta e consiste in un'agenda Moleskine 2014. Ricordo che per partecipare occorre risiedere anche se temporaneamente a San Pietroburgo. Scrivete la soluzione tramite il guestbook a sinistra e criptate la vostra risposta per evitare che venga letta da altri.
Inutile cercare tra i monumenti del centro....solitamente in estate e autunno il luogo è circondato da bei prati all'inglese molto adatti per passeggiate solitarie o romantiche che vi porteranno attraverso piacevoli sentieri fino ad una deliziosa spiaggia.
In bocca al lupo e auguri !


SOLUZIONE
Le guglie riprese nella foto appartengono alla Cappella gotica: l'ultima appartenuta agli zar, quasi nascosta al pubblico richiede una certa dose di curiosità essendo ubicata all'interno del parco Alexandria, alquanto esteso e che fa parte di quell'estesa tenuta imperiale degli zar nota come Peterhof.
Il parco poco noto ai turisti ma anche scarsamente frequentato dai pietroburghesi prende la sua denominazione da Alexandra Fedorovna moglie dello zar Nicola I. La tenuta oggi particolarmente suggestiva, in origine fu affidata dallo zar Pietro il Grande a Menshikov e ad altri favoriti, divenne una riserva di caccia e dopo lo spostamento a Tsarskoe Selo della corte, rimase pressochè abbandonata. Dopo il 1821 lo zar Nicola I affidò all'architetto scozzese Adam Menelaws la ristrutturazione dell'area e l'esperto paesaggista realizzò oltre alla cappella in stile gotico anche un delizioso cottage e una fattoria ancora oggi esistenti e visitabili da maggio a settembre in un contesto di prati all'inglese dove non stupirebbe veder apparire uno stuolo di cavallerizzi intenti alla caccia alla volpe.
Il modo più semplice per accedere al parco è dal varco specifico non lontano dalla fermata del bus che porta la stessa denominazione di Alexandria Park. In alternativa esiste un trenino che dal Peterhof effettua un tour tra i diversi parchi ma è consigliato alle persone più anziane o se avete pargoli al seguito.
Nella bella stagione ma anche in autunno il magnifico parco offre prati color smeraldo ma anche la possibilità di affacciarsi da una piccola baia sabbiosa  sul Golfo di Finlandia. Il luogo è l'ideale per chi ama passeggiare tra il verde e le residenze estive meno note degli zar e costituisce una piacevole alternativa per un picnic all'aria aperta rispetto ai parchi solitamente più affollati di Pavlosk e dello stesso Peterhof.
Se intendete raggiungere il parco con i mezzi di trasporto il modo più rapido è quello di arrivare in metro a Avtovo e da lì salire su una delle tante marshrutke ad es.K 424 o K 300 che vanno verso il Peterhof сhe taluni indicano come фонтани : fontane ) e proseguono in direzione di Lomonosof, altra interessante meta di cui vi parleremo. Chiedete per tempo di scendere alla fermata Alexandria calcolando una decina di minuti dopo la Strelna.


1 commento:

Invia un commento sul post